30 gennaio 2008

30 Gennaio 2008 mi incateno - Taranto



30 GENNAIO 2008 mi incateno davani al Tribunale Civile di Taranto
email: tribunale.taranto@giustizia.it

Dopo aver scoperto plurimi tradimenti extraconiugali, arrestato e assolto dalla falsa accusa di abusi su mia figlia di 9 anni e da 1.000 altre false accuse di violenze e maltrattamenti, la mia ex moglie ha ottenuto il risultato voluto; sono stato messo in galera, allontanato dai miei figli e cacciato dalla mia casa.
Dopo tutte le mie assoluzioni penali (sentenza n° 1000/06) e la condanna della mia ex moglie che ha tentato di avvelenarmi, (sentenza n°1932/07),ho chiesto l'affido esclusivo,di rientrare in
possesso della mia casa,della mia famiglia.
Per difendermi dalle false accuse, mi hanno rubato,togliendoli ai miei figli,24.000 euro in meno di 3 anni.
Da cinque anni vivo in povertà in un ripostiglio di 7,3 metri quadrati con un letto una scrivania ed un computer.
Il giudice ancora non decide, chissà quando deciderà e cosa nella sua testa frullerà.
La lettura che quotidianamente faccio sui vari forum,delle centinaia e centinaia di papà che MAI HANNO RAGIONE,
mi lasciano perplesso per quello che sono gli orintamenti della giustizia italiana.
Le mie denunce che vanno dai tentati omicidi subiti,al tentativo della mia ex moglie di gettare mia figlia dal 6° piano, ai maltrattamenti da me e figli subiti,alla scoperta che il poliziotto che mi ha arrestato,usciva di domenica notte con la mia ex moglie,VOLUTAMENTE NON VANNO AVANTI.

-Intervistato da Mediaset: http://it.youtube.com/watch?v=uBu3bIz9frk#GU5U2spHI_4
-Incatenato davanti al Tribunale dei minori: http://www.youtube.com/watch?v=PqVOfvwzScI
-Questo è il comportamento pericoloso della mia ex quando ancora ero in casa: http://it.youtube.com/watch?v=ioUfDBDP4Gg
-Questa è l'aggressività della mia ex nei confronti dei figli dopo che mi ha cacciato dalla mia casa: http://it.youtube.com/watch?v=2B2-H4Iy_Z4

Non credo nelle aule dei tribunali!
Non credo nella giustizia italiana!
LA LEGGE NON ESISTE, LA LEGGE VIENE GESTITA!

Ho comperato un sacco a pelo,un materassino di gomma ed una copertina di lana.
Il 30 gennaio 2008,alle ore 08:00, mi incatenerò davanti al Tribunale Civile di Taranto ed inizierò lo sciopero della fame a oltranza.
Indosserò la maglia dei papà " Papà è con te " e distribuirò migliaia di volantini.
" LORO " se ne andranno a fine giornata dai loro bambini e mi troveranno il giorno dopo a dormire sulle scale del tribunale aspettando che mi ridiano i miei bambini.

Quando strumentalmente sono stato messo fuori dalla MIA casa, MIA figlia aveva 9 anni, ora ne ha 14,questa è già una condanna che non può essere accettata!

RIDATE AI FIGLI I LORO PAPA',RIDATEMI I MIEI FIGLI E SUBITO!
CHE DIRITTO AVETE A TOGLIERMI I MIEI FIGLI E UCCIDERE UN PAPA'!

La mia storia: http://lnx.papaseparati.org/psitalia/editoriale-di-franco-serpentini/la-storia-di-sergio-colpevole-dinnoc-3.html

Aiutatemi, aiutatevi, aiutiamoci!
Divulgate questo evento,io da quel tribunale non mi sposterò!

Nick name : pensavodiessersolo
Sergio Nardelli
Taranto
email: senata@libero.it

2 commenti:

Sergio Nardelli ha detto...

Volevo fare un resoconto della mia azione.
Giorno 30 sono arrivato davanti al TRibunale alle 6 del mattino, avevo già fatto molte foto nei dintorni e studiato varie cose.
Faceva molto freddo, ho indossato le catene mettendole sulla maglia di papà è con te,ho indossato un giubbotto e con i primi 500 volantini mi sono piazzato davanti al cancello principale dovè è d'obbligo il passaggio.
I primi volantini li ho distribuiti agli impiegati e personale vario del tribunale alle 9:00 avevo già distribuito 400 volantini anche a persone che si presentavano per le udienze.
A Taranto il mercoledì sono quasi tutte separazioni. Sono arrivati alcuni papà di Taranto che su internet avevano letto dell'incatenamento ed una nonna che togliendomi i volantini dalle mani mi ha detto:-
"ci penso io a distribuirli, sono una nonna che non vede la nipote da mesi,mesi e mesi,non possono fare questo ai papà ed alle nonne!"
Azzz......che peperino!...
Sono arrivate le prime TV regionali, Telenorba,BluStar,Studio 100,TMC,Corrire del giono,La Gazzetta,Taranto Oggi..ed altri.....tutti i papà che erano venuti hanno cominciato a parlare con i giornalisti,chi raccontava la propria storia, chi chiedeva i propri figli,chi gridava le responsabilità dei giudici e dei tribunali....che casino!
Fatta relativamente un pò di calma ho rilasciato le prime interviste parlando di me,di tanti papà che ho conosciuto sui forum e dei NOSTRI FIGLI.
Forte è stata la mia richiesta:-" RIDATEMI I MIEI FIGLI! ". Il mio messaggio è rivolto a Tribunali e Giudici:-" Non avete nessun diritto a togliere i figli ai papà! ". Non mi dilungo nei particolari che sono tantissimi.
Sono 5 anni che a Taranto vivo da solo la mia storia,il 30 gennaio ho conosciuto 7 papà separati di Taranto ed una nonna esplosiva! TV,giornalisti sono andati via e carabinieri del tribunale cominciavano a prendere i miei dati anagrafici.
Altre volanti poi, altri carabinieri ancora e poi ancora...ma poi ci hanno lasciati in pace.
Presi altri volantini abbiamo cominciato a riempire il Tribunale e tutte le persone che vi passavano vicino. Sino alle 16 circa è stato tutto volantinaggio e spiegazioni alla gente.
Nel transitorio alcuni Dirigenti responsabili del Tribunale mi hanno contattato cercando dei collegamenti tra me ed altri responsabili del Tribunale.
Tutti sono andati via,il Tribunale di Taranto chiude i battenti alle 18....tutto appariva stranamente calmo. Tutti i TG Tarantini hanno cominciato a dare la notizia alle ore 19,poi nuovamente alle 23,gli amici mi informavano.
Non ne ho potuto vedere nessuno perchè io ero lì davanti al tribunale. Mi sembrava tutto molto strano...tra me pensavo:-" questi manco mi
pensano! " E così ho tirato fuori il sacco a pelo,la coperta e mi sono infilato in uno scatolo di cartone...ero già molto stanco,faceva molto freddo, umidità elevatissima,la fame c'era e quando ho tirato su la cerniera del sacco a pelo mi sono detto:-" Mizzeca! a domattina non ci arrivo!".
Sorpresa!
A mezzanotte e 15, si ferma un auto a 10 metri da me e comincia a lampeggiare con i fari. ...e chi sarà mi chiedo? Esco dallo scatolone mi avvicino all'auto, erano 2 Carabinieri che abbassato il vetro del finestrino hanno tirato fuori 2 panini e una bottiglia di acqua e mi hanno detto:- "mangia che ti devi mantenere forte!" Ho detto io:-" ma no ragazzi grazie ma non posso,stò anche facendo lo sciopero della fame!" E loro:-"Prendi e mangia, tanto non ti vede nessuno!". Ho preso i 2 panini...azz...meno male! stavo proprio morendo di fame...adesso si che forse potrei dormire, stavo già meglio.
Invece no.....lo scatolo di cartone si è talmente inzuppato di acqua che mi è caduto addosso ed anche il sacco a pelo si era inumidito all'interno.....Porco cane! L'avevo fatta facile...questo proprio non l'havevo calcolato.
Alle 02:40 si ferma a me vicino un poliziotto con la sua auto, tira fuori la mano dal finestrino e mi dice:-" bevi questo caffè che è bollente!" Porcaccia la miseria...e io che ce l'avevo con i poliziotti!...va be!.....ho dormito male e poco alle 06:00 ero a parlare con il vigilante del Tribunale.
Alle 08:00 del 31 gennaio ricomincia la vita del Tribunale. arriva un Dirigente,il Dott Valentini,persona molto gentile e scambiamo 2 chiacchiere parlando del mio probela familiare.
Alle 08:40 un ragazzo esce dal Tribunale e mi porta un caffè caldo e un cornetto alla crema...mi ha messo in imbarazzo, ho detto:-" no,no grazie però...." E lui:-" dai prendi, non preoccuparti".
Azz...se continua così quasi quasi che mi trasferisco quì per sempre....stò mangianfdo più quì che a casa!

Continua.........cercherò di essere più breve.

Sergio Nardelli ha detto...

parte 2... 31 gennaio ore 9:00. L'affluenza al tribunale è simile a quando si và a votare alle politiche ma credo che quando la gente arriva quì il voto non lo dà ma lo chiede alla Madonna.Tanta,tantissima solidarietà.
La gente mi veniva incontro e mi diceva:-" ti abbiamo visto ieri in TV, sei su tutti i giornali,è incredibile la tua storia,forza vedrai che ce la farai!"
Tanti, tanti, tantissimi mi dicevano la stessa cosa e intanto in continuazione mi squillava il cellulare....era tutta L'italia da tutte le parti!
Torino,Milano,Venezia,Napoli,Aosta,Mestre,Venezia,Bologna,Ancona,Lecce,Palermo,Enna, Catania,Cagliari.....FigliLiberi,Papàseparati Varese,Papaseparati Lombardia, papaseparati Onlus Napoli,Ge.Fi.S. ,...il cellulare è andato in tilt....sono stato costretto a leggere i messaggi e cancellarli, non facevo in tempo a cancellare che c'erano già gli altri, 600 SMS e tantissime telefonate...ragazzi ma quanti siamo?....
Mi scrive Lanfranco:-" ogni cosa che fai per tuo figlio lo fai per tutti noi,grazie Sergio "
Mi scrive Massimo:- Caro Sergio non vedo mia figlia Elis...da 1 anno e mezzo.Domani compie 13 anni e per la 2° volta non sarò con lei,sono però con te per darti tutta l'energia di cui hai bisogno"
Mi scrive Salvatore" Sergio volevo darti il mio sostegno morale e dirti di non mollare mai, non pensare mai che sei solo,tu sei la forza di tutti noi,sei la speranza di una vittoria "

Ma voi vi siete messi tutti daccordo e avete deciso di farmi piangere?
No ragazzi,papà,mamme e nonni...io sono solo un papà,io ho fatto solo una piccola cosa, siete VOI, siamo NOI tutti quanti insieme che abbiamo fatto una grande cosa!
CHE BELLO!...dobbiamo farlo sempre per qualsiasi papà dobbiamo esserci tutti e insieme.

Il Tribunale di Taranto mi è venuto dietro,più volte mi hanno chiesto di togliermi le catene e di tornare poi..ma non mi avevano ancora detto che oltre alle TV ed i giornali stavano leggendo su internet!
E no! E no!...non vale!...loro sapevano ed io ancora no!.....io pensavodiessersolo ma non lo sono mai stato!
E' come per i nostri figli,loro pensano che siamo andati via, non sanno che ci hanno cacciato di casa e un Giudice ha deciso che i figli non sono più nostri.

Sono tante le cose che vorrei raccontarvi... Umberto,carissimo,di papà separati Lombardia ha preso l'aereo ed è venuto a Taranto, mi ha portato la maglia con il cuore di papà c'è.
Ho messo quella maglia e FIERO giravo per il Tribunale perchè papà c'è e sempre ci sarà.
Un Signor Giuidice di grande prestigio si è avvicinato a me e mi ha detto:-" La posso aiutare?..mi venga a trovare! "

E' passato il 2°, poi il 3° e poi il 4° giorno,non voglio dilungarmi su tante cose, i contatti che ho avuto con altri dirigenti e la chiara difficoltà che hanno.

Mi sono incatenato davanti al Tribunale di Taranto chiedendo che mi ridiano i miei figli e subito.
Dunque adesso....ho parlato con qualcuno del Tribunale? Loro volevano che io facessi un nome per farmici parlare ed io ho fatto il nome del Presidente Giorgio Napolitano perchè è quello il mio prossimo eventuale obbiettivo.

Credo che in questi 4 giorni ho parlato con tutta la città, ho molto parlato con tutti quelli che dovevano sapere...
Ora li lascio nella loro difficile decisione, quella di avere il coraggio di dire che hanno sbagliato a togliermi i miei figli.

Sono certo di avere ottenuto più risultati,vedremo e non aspetterò molto per agire nuovamente.
Io non chiedo!...Io VOGLIO i miei figli!

Sergio Nardelli di Taranto,uno dei tantissimi papà.

3 febbraio 2008

Posta un commento

Partecipa alla discussione: lascia un tuo commento

Related Posts with Thumbnails

PARTECIPA!

[ FIRMA LA CARTA ETICA PER LA BIGENITORIALITA ]/